Oggi per parlare di Generali e del suo andamento ho scelto un grafico giornaliero, credo che sia quello migliore per rappresentare la situazione.

Ieri si è chiuso un mese molto proficuo per i detentori del titolo in quanto era da gennaio che Generali non superava i 17 euro, ma la cosa più interessante è la forza rialzista sprigionata dal titolo in così poche settimane.

Ora la situazione è giunta ad un bivio e le spinte rialziste e quelle ribassiste sembrerebbero equivalersi: da un lato i compratori soddisfatti del 20% portato a casa in un solo mese potrebbero convincersi che è giunto il momento di monetizzare l’investimento, dall’altro lato ci sono gli ottimisti che ritengono Generali ancora capace di ulteriore forza e di ulteriori rialzi. Nulla di nuovo sotto il sole.

Il grafico che ho preparato oggi mostra come tutto il movimento dei prezzi degli ultimi tre anni ha risposto fino ad oggi molto bene alle dinamiche paraboliche. Nell’area di arresto del rialzo di ieri transita un’evolvente parabolica che ben rappresenta l’ostacolo che si frappone tra Generali e il futuro rialzista.

La violazione di questa resistenza sarebbe una prova di grande forza del titolo che verrebbe acquistato dal mercato a mani basse. Viceversa la tenuta della resistenza confermerebbe l’esaurimento dell’effetto elastico convincendo i detentori del titolo a liberarsene considerando concluso un miniciclo e riportando così il titolo nel giro di qualche settimana verso i 14-15 euro. Vedremo se già lunedì l’apertura sarà al di la o al di qua dell’evolvente parabolica e come andrà la giornata.

Personalmente ritengo più plausibile l’interruzione del trend rialzista, ma di solito vengo smentito dal mercato…

Buon trading a tutti.

grafico generali

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here