Dopo l’election day americano e la fiammata della borsa di New York che ha regalato nuovi massimi storici, gli investitori si interrogano sul futuro.

Ma veramente l’elezione di Trump favorirà lo sviluppo economico?
A giudicare l’euforia della borsa americana di queste settimane sembrerebbe di sì anche se il nuovo presidente non si è ancora insediato.

Il rimbalzo dei mercati però potrebbe momentaneamente interrompersi per le prese di beneficio dei fondi e degli investitori istituzionali che devono rendere conto entro l’anno dei propri risultati.

In questi frangenti una quota importante dei capitali viene dirottata verso i beni rifugio come l’oro.

E a guardare il grafico dell’oro ci sarebbe da pensare che c’è veramente aria di rimbalzo. La discesa dei prezzi in concomitanza della salita dei mercati potrebbe arrestarsi e dare il cambio nell’alternanza fra salita e discesa.

Nei prossimi giorni l’oro testerà i supporti in area 1140 preparando così il terreno a un 2017 che dovrebbe restringere il campo l’oscillazione dei prezzi.

Ho disegnato due evolventi paraboliche quasi parallele per tenere conto della volatilità, la prima transita sulle chiusure mentre l’altra, più bassa tocca i minimi delle candele che ho scelto. L’incontro di queste con la resistenza dinamica disegnata in rosso circoscrive il campo d’azione del 2017.

La fuoriuscita al ribasso, sempre possibile, sarebbe per me una sorpresa, da sfruttare eventualmente con una strategia Short.

Buon trading a tutti.

grafico oro - chart gold