Strategia operativa – rientro sul WTI con un occhio all’oro

La settimana è trascorsa senza infamia e senza lode, i prezzi non sono ancora entrati in aree critiche di tensione, vedrò di rifarmi prossimamente. Sotto stretta sorveglianza petrolio e oro.

0
77
portafoglio

Venerdì scattava il rollover su parecchie commodities compreso il WTI Crude Oil e poichè non volevo rivivere l'esperienza di vedermi caricare swap assurdi ho chiuso tutti i contratti ed ora sono flat.

La settimana si è chiusa con una giornata negativa e quindi tutto il bilancio positivo settimanale si è eroso fino a diventare una piccola perdita. Ci sta, non è questo micro gain che vado cercando, io voglio il botto dei 58-62 dollari e oltre. La parte positiva della settimana è che il dirigersi dei prezzi verso i supporti aumenta il comprimersi della molla rialzista.

wti crude oil chart grafico

Non resta che attendere l'apertura di Tokio di domenica notte e le reazioni dei mercati lunedì mattina per vedere se approntare nuovi acquisti di cui vi aggiornerò immediatamente.

Intanto continuo a seguire l'oro che avendo un target price di 900 dollari è candidato a diventare il principe del portafoglio ribassista. Al momento continua a cincischiare in area 1220 e non sembra volerne sapere di scendere anzi sembra più impostato per fare un ulteriore rialzo verso i 1230 o al massimo 1250 dove potrebbero concentrarsi molti venditori.

gold chart grafico

Il grafico che ho inserito è quello settimanale e non serve per fare trading ma solo per darvi un'idea delle potenzialità esplosive che può avere un portafoglio ben impostato.

Buona domenica a tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.