Qualche giorno fa ho chiuso le posizioni ribassiste sul gas naturale in gain. Mi ero poi ripromesso che per prendere nuove decisioni avrei atteso le reazioni dei prezzi che avevano raggiunto un’area sensibile a 2,67.
L’aumento della volatilità di questi ultimi giorni mi ha un po’ disorientato facendomi prima credere che il supporto era stato violato al ribasso e poi di nuovo al rialzo. In questi casi gli stop loss scattano in rapida successione e ci si domanda se siano stati posizionati a dovere.

Ora a bocce ferme sembrerebbe che l’evolvente parabolica di supporto disegnata nel grafico sotto sia stata violata al ribasso e che il ritorno dei prezzi verso livelli prossimi ai 3 dollari sia una possibile ma remota eventualità. Risulta ora molto più probabile che i prezzi possano ulteriormente scendere fino al test del livello 2,476 dove vi è il precedente minino di aprile.

A livello di analisi fondamentale dagli ultimi report risulta che i prezzi delle energie alternative abbiano ormai raggiunto i prezzi del gas e che si sia aperta la grande stagione della concorrenza (finalmente).

La strategia per lunedì è ribassista.

Buon trading a tutti.

natural gas chart grafico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here