Oggi parliamo di analisi intermarket.
Avrete certamente notato che pur in presenza di segnali positivi sui titoli italiani sto evitando di aprire posizioni long.
La spiegazione è semplice: gli indici italiani non inviano ancora segnali di direzione certa. In questa fase i valori dell'indice sono in prossimità di resistenze e supporti importanti e la loro violazione può offrire il segnale anticipatorio del trend futuro sia al ribasso che al rialzo.
Per darvi un'idea di quanto possa cambiare lo scenario futuro ho preparato un grafico con lo sviluppo rialzista o ribassista del ciclo e come potete vedere non si tratta di una differenza da poco.
Nel precedente post avevo scritto: Graficamente l'ostacolo principale allo sviluppo rialzista è rappresentato dall'evolvente parabolica di resistenza che sovrasta tutto come una campana. A meno di un forte shock sui mercati, ora difficilmente ipotizzabile, il mercato italiano scenderà verso gli 11000 punti senza riuscire a violare le resistenze. Solo nella seconda metà del 2017 qualcosa cambierà e tornerà la fiducia sul mercato italiano.
Dove starà la verità?
Buon trading a tutti.

grafico ftse mib

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.