Sono particolarmente affezionato al NASDAQ e al suo grafico, più di altri mi ricorda quel pazzo periodo a cavallo del 2001 che fece esplodere i mercati.
Oggi la situazione è molto diversa. Gli investitori hanno maggiore consapevolezza e maturità di allora e la new Economy non è più tanto new. I big come Google, Apple e Amazon oggi devono confrontarsi con altri big asiatici come Alibaba o China Mobile che ha “solo” 750 milioni di utenze.
Il Nasdaq oggi rappresenta quindi solo una fetta di questo enorme grande nuovo mercato in evoluzione con cui noi tutti dovremo fare i conti.
Vediamo il grafico: il rialzo ormai prosegue ininterrotto dal 2009 quando l’indice era a 1300 punti.
Il movimento rialzista si è sviluppato seguendo una dinamica parabolica che da qui ad un anno lo porterà a 5100 formando un doppio massimo. Mancano quindi circa 500 punti che oggi rappresentano un 10-12% di crescita potenziale che in uno scenario di dollaro in ripresa potrebbe essere interessante.
Ma fra un anno il NASDAQ crollerà? Questo non lo so, mica devo scoprire tutto io….
🙂

grafico nasdaq

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here