germaniaLa situazione dei mercati europei è particolarmente complessa.
Da una parte ci sono paesi in crisi come Grecia, Portogallo, Italia e Spagna e dall’altra i paesi scandinavi e la Germania Nel mezzo c’è l’Inghilterra, la Francia e l’Olanda. Brutta storia che causa tensioni a tutti i livelli sia politici che sociali.
I grafici forniscono una fotografia dell’Europa che descrive meglio la situazione di qualsiasi commento giornalistico: fra tutti gli indici europei l’unico che ha superato i precedenti massimi è il mercato tedesco.
Il grafico al momento risente della fase negativa che sta attraversando i mercati e il ribassi delle scorse settimane hanno riportato l’indice al di sotto del precedente massimo. Ciò non significa che l’impostazione positiva sia compromessa, anzi questo ribasso potrebbe rivelarsi un test di tenuta dei supporti che convincerebbe gli investitori a dirottare ulteriori investimenti sul mercato tedesco innescando un ulteriore rialzo.
Direi che ci sono i presupposti iniziali per considerare seriamente l’idea di inserire il mercato tedesco in portafoglio. Vedremo nei prossimi giorni.

DAX 30